GeniuSuite

Nuove funzionalità di Meet

L’utilizzo di Google Meet è diventato, a partire dal 2020, un’abitudine per il mondo della scuola, e non solo. Le richieste degli utenti si sono fatte sentire a gran voce e Google ha presentato, da poche settimane, nuove funzionalità per Google Meet, affinché il lavoro di insegnanti e studenti sia facilitato. Vediamo quali sono, nel dettaglio, le novità relative a Meet.

La sicurezza delle classi online 

Già a partire dall’anno appena trascorso Google Meet inseriva varie funzionalità rivolte alla sicurezza. Erano già definiti:

Eppure Meet diventa ancora più sicuro. La prossima grande novità sarà quella di affidare esclusivamente agli insegnanti la possibilità di terminare la riunione. Questa funzione fa sì che gli alunni non restino in riunione anche dopo che l’insegnante l’avrà lasciata. 

Gestione dei microfoni ad uso esclusivo dell’insegnante

Le riunioni in Meet, soprattutto con classi numerosi, possono essere difficili da gestire quando si attiva un vocio fastidioso, che può compromettere un buono svolgimento delle lezioni. Insegnanti, niente più interruzioni!

La seconda novità vi permetterà di gestire l’attivazione (e la disattivazione) dei microfoni di tutta i partecipanti. Questo aggiornamento, denominato “Mute all”, sarà disponibile nelle prossime settimane. 

Utilizzo completo di Google Meet da tablet e cellulari

Un’altra novità è stata concepita per tutti gli insegnanti che utilizzano telefoni o tablet come strumenti per la loro attività formativa. 

In questo caso sarà possibile, anche da questi dispositivi, utilizzare le seguenti funzioni:

Il ruolo dei dirigenti e la gestione della Console di amministrazione

Con le nuove funzionalità gli amministratori, in accordo con il dirigente scolastico, potranno gestire, inserendo dei parametri personalizzati, le chiamate che avvengono tra alunni provenienti da diverse scuole. Questa modifica si trasforma in una grande opportunità, in quanto il dirigente diventa un facilitatore a supporto della rete:

Un’interazione semplificata e monitorata di questo tipo è volta alla costruzione di rapporti professionali e lavorativi tra persone di diverse realtà. 

Dalla Console di amministrazione sarà possibile monitorare gli accessi tramite gli indirizzi e-mail. Per la scuola è importante che gli insegnanti conoscano le modalità di utilizzo di Meet. Così gli amministratori potranno accedere ai registri affinchè sia immediato controllare le dinamiche e risolvere eventuali problematiche legate alla sicurezza. 

Meet è sempre più coinvolgente

Non è stato facile arrivare ad un livello di inclusione importante nelle lezioni a distanza. lo strumento era già stato implementato con l’inserimento di:

A queste attività si andrà ad affiancare anche l’inserimento delle emoji, per rendere l’interazione del gruppo veloce, immediata e discreta. 

In questo caso, per fare in modo che l’utilizzo di questa funzione sia opportuno, gli insegnanti potranno controllare quando le reazioni tramite emoji vengono visualizzate durante la lezione. 

Meet e connessione debole

Non ci saranno più scuse relative alla connessione debole. Meet verrà implementato tanto da funzionare anche con una connessione ridotta. 

Meet e Chromebook

Come verranno migliorati le funzionalità di Meet sui Chromebook?
In questo caso vedremo l’inserimento di migliorie all’audio, ai video e all’utilizzo di più funzionalità contemporaneamente.  

Recupero delle lezioni su Meet grazie alle trascrizioni

Se degli alunni saranno impossibilitati a seguire le lezioni non correranno il rischio di perdere delle nozioni importanti o di rimanere indietro con il programma.
Grazie alle trascrizioni delle riunioni, infatti, si potrà condividere tutto il materiale agli studenti assenti, così che lo possano recuperare in serenità.

Conclusioni

A fine febbraio avevamo già individuato tante belle novità relative al mondo Google Workspace for Education ( il vecchio G Suite). Se ti sono sfuggite puoi approfondirle.  

E lampante l’impegno della suite Google a supporto della scuola, impegno in cui traspare la voglia di rispondere alle esigenze di insegnanti, educatori e alunni. 

Se l’obiettivo è quello di annullare la distanza, ci siamo davvero vicini. 

Se vuoi approfondire i temi tecnici, essere sempre aggiornato sulle novità oppure confrontarti con noi e con la nostra community, ti invitiamo a farne parte iscrivendoti alla Newsletter.

Se invece preferisci accedere ai vide tutorial o alle nostre Live, puoi accedere a tutti i contenuti tramite Youtube

Alle prossime novità. 

 

Exit mobile version